venerdì 6 aprile 2018

energia in trasformazione



Self reflection, grounding e passing by! Eccomi... con sogni musica pastelli acquerelli sensazioni ed emozioni sto lavorando sullo stare in un'energia diversa in preparazione ad un lavoro di conoscenza usando gli strumenti che ho con la mia amica Tiziana

martedì 3 aprile 2018

la voce che unisce



domenica 1 aprile 2018

sentire è vivere... buona vita nuova, buona Pasqua




venerdì 30 marzo 2018

Noi siamo sentire

Ho preso consapevolezza di una mia disarmonia, dello spegnimento del mio sentire che ha frantumato il mio essere. Questo bellissimo Fiore della vita che ripropone la struttura chimica della molecola dell'acqua mi ricorda quanto sia essenziale stare nel fluire delle emozioni. Le risposte sensoriali non sono risposte prive di risonanza affettiva: non siamo insensibili a ciò che vediamo, udiamo, odoriamo, tocchiamo: è proprio la risposta sensoriale la porta per l’emergere di una emozione. Ci sono canzoni che hanno il potere di suscitare immediatamente un certo tipo di reazione, odori che ci disgustano o attraggono e così via. Il legame tra i nostri sensi e le nostre emozioni è così stretto che, a volte, “evitare di sentire” è una netta riduzione della sensibilità percettiva.
Possiamo sentire. Per essere vivi. Perché sennò non viviamo e per paura di vivere siamo già morti. Fa male a volte sì e ci fa sentire in Croce. Ma Lui ha vinto la morte.....

domenica 25 marzo 2018

Bisogna imparare ad amarsi in questa vita

"Bisogna imparare ad amarsi in questa vita
Bisogna imparare a lasciarsi quando è finita
E vivere ogni istante fino all’ultima emozione
Così saremo vivi" (Bungaro)

Scambiamo Amore con Eros. Scambiamo Sesso con Amore. Questo crea confusione e dipendenza. 
Siamo innamorati ed euforici e l'altro sembra = a noi. Siamo attratti e forse appagati e l'altro ci sembra il compagno ideale. Passare all' Amore  è una conquista, una scelta quotidiana. Di entrambi.

sabato 17 marzo 2018

Mi sento scissa

Ho scoperto che il mio corpo sente cose di intorno e di altri ma relativamente a quello che sento di me la mente mi spegne. Così non sento nulla, anzi non ci sono.  
Mi accorgo che questo avviene ancora di più con chi mi è vicino. Le emozioni non fanno distinzioni, possiamo provare qualsiasi cosa anche verso chi amiamo di più. Forse proprio nei confronti di chi amiamo di più perchè l’intimità è un grande attivatore. 
Tutto ciò x dire a me stessa di sentirmi, come un invito alla sincerità, all’esplorazione, alla responsabilità nei confronti di noi stessi. Provare emozioni non è un reato: dimenticarle e lasciare che agiscano sotto sotto può diventare un problema.

Ecco perchè abbiamo bisogno della consapevolezza.

lunedì 12 marzo 2018

La scelta ci trasforma

Sono stata ad una conferenza fantastica in cui mons. Derio Olivero ha illustrato la "scelta" di Gesù nei confronti di Matteo attraverso un meraviglioso dipinto di Caravaggio. Ma che bello. La scelta ci rende esseri umani. Scegliamo sempre, più  o meno consapevolmente. Quando è difficile mi affido alla "voce" interiore. Sto imparando a farmi guidare. Se sono nella consapevolezza ed on contatto con questo  mio suggeritore interiore mi sembra che l'Energia conduca, ed è bellissimo.
Sono sempre scelte che presuppongono una possibilità di cambiamento: un cambiamento di qualità.
Difficile scegliere? Ci sentiamo al bivio?
"La Guida non parla di via di mezzo o di sfumature. Dice che gli opposti coesistono e diventano uno. Anziché "bianco o nero" (che corrisponde a 100-zero), e anziché grigio (che corrisponde a 50-50), la soluzione è "bianco E nero, bello E brutto, luce E buio, maschile E femminile" (che corrisponde a UNO)." ( Valentina Sanna).
Di fronte alla dualità occorre uno sforzo...
Per farlo abbiamo bisogno di aprire la mente e ammorbidire il cuore. Comprendere che possono esserci sbagli da cui si impara.
Quindi Lascia che sia, Let it be, Let's go Let's God.
Lascia fare a Dio (don Giosy Cento).