mercoledì 31 dicembre 2014

Buon anno nuovo e tanti respiri profondi a tutti!


auguroni a tutti voi!

angelica1212.oneminutesite.it

domenica 21 dicembre 2014

Libera la voce: tutti invitati al coro Joy

Per la Messa di Natale nella basilica di S. Maurizio di Pinerolo: prove h 9,30, Messa h 10,30.
Se non conoscete i brani non vi preoccupate, prima scaldiamo la voce e poi li ripassiamo insieme, sono molto orecchiabili e gioiosi.
Spero di potervi abbracciare in tanti, di poter così fare direttamente a ciascuno gli auguri a voi ed alle vostre famiglie. Intanto ve li mando da qui, con affetto. Angelica
angelica1212.oneminutesite.it

venerdì 12 dicembre 2014

Invito agli allievi, agli amici ed ai simpatizzanti


cari amici, chissà se qu.no di voi sarà in zona!
il 19/12 vi aspetto ad una serata speciale con un grande amico, nostro e delle nostre montagne! e con una dolce chitarrista e cara amica, Simona, che mi accompagnerà in alcuni brani particolari: l'intenzione non solo mia è di trasmettere emozioni grandi, di far passare armonia e pure significati mai ovvi.
buona serata!
 
Angelica

martedì 9 dicembre 2014

Domani al seminario di Libera la voce:

una sorpresona: musica live africana per il riscaldamento, grazie al djembé di un nostro amico, che ci aiuterà, dal vivo a sciogliere nodi e tensioni ed a lasciare andare...

sabato 6 dicembre 2014

Ringrazio +Irene Gruarin per la condivisione di questa meridian's experience!

https://www.facebook.com/video.php?v=688983247814062&set=vb.450092031703186&type=2&theater

Ieri ho tenuto una lezione ad una cara amica, Mary, di cui son divenuta terapeuta del respiro e della voce: le ho fatto riscoprire i meridiani ed ha sciolto ogni tensione, aspetto i suoi vocalizzi migliori!

venerdì 28 novembre 2014

Ecco il nostro contributo per la giornata contro la violenza alle donne!


 Le foto sono di Seven To, che ha organizzato il ns concerto presso La Suite a Torino: GRAZIE


giovedì 27 novembre 2014

Ecco il trio con l'aggiunta di Rosy delle Seven!

READY TO START!
TX EVERYONE

grazie a tutti per ieri sera: BELLISSIMO




lunedì 24 novembre 2014

I risuonatori

Un amico ha postato questo video molto illuminante, ma ribadisco: tutto il corpo risuona e non solo il corpo che vediamo fisicamente. I miei allievi lo sanno bene, bisogna lavorarci a lungo ma poi ci si riesce e si è sull'onda della vibrazione.

http://www.youtube.com/watch?v=lJxwcSRbW7c&feature=youtu.be

per saperne di più: angelica1212.oneminutesite.it

sabato 22 novembre 2014

Respiriamo con ogni fibra del nostro essere



REBIRTHING = rinascere
L’esperienza del rebirthing suggerisce di ripetere l’esperienza della nascita per sanare e risolvere sensazioni o emozioni che ci hanno profondamente segnato

INNERBREATHING = respiro interiore
Nell'Innerbreathing le unità di ancoraggio sono fondamentali.
Le unità di ancoraggio mettono, ognuna a suo modo, il potere creatore al servizio delle nostre decisione di vita. Esse radicano queste decisioni nella nostra personalità e le realizzano nella nostra esperienza.
Ogni unità di ancoraggio corrisponde ad una decisione di vita.


per saperne di più:
angelica1212.oneminutesite.it

venerdì 21 novembre 2014

tutti invitati: amici, aficionados, conoscenti, simpatizzanti, allievi....

Siamo tornati a suonare insieme dopo tanti anni, con Alessandro e Stefano!
una bella emozione

giovedì 20 novembre 2014

Grazie agli intervenuti alla libreria Mondadori!

E' stata una gioia condividere insieme le nostre esperienze ed introdurre i seminari.
Vi aspetto presto, in via Tabona 4 il 10 dicembre h 20,30, e nel frattempo buon respiro, buone passeggiate a tutti, sperando nei prossimi giorni di sole che già mette subito allegria!
Altre info su angelica1212.oneminutesite.it

martedì 18 novembre 2014

… a chi mi chiede dell'Innerbreathing

… letteralmente significa "respiro interiore". È un insieme di teoria e pratica olistica per aiutare nella guarigione. 

Dice Antonio Kaiko: «quando il respiro diventa profondo, cosciente, quando prende il centro dell'attenzione, si risvegliano paure nascoste che tendono a bloccarlo, a impedirgli di sbocciare».  Viaggia parallelo alle emozioni, ma non è emozione. Smuove i blocchi e risveglia le emozioni. 

Trae le sue fondamenta in tempi molto antichi, nell'Oriente asiatico, da cultura-filosofia-religione, che a mio parere non esclude quella che vivo (sono cristiana e cattolica) casomai la comprende ed aiuta a capire.

"Accanto alla rinuncia c'è la beatitudine, dice la Bagavad Gita - poema epico dell'Induismo -  e questo non deve essere inteso nel senso Cristiano del termine rinuncia, ma come il rigetto di ciò di cui si ha, da sé stessi, riconosciuto l'inconsistenza, o peggio, la nocività innata..".
Alexandra David Néel, 1913



«Il respiro aumenta l'energia che scorre nella persona, ne accresce la vitalità mettendola in contatto profondo con se stesso…
Nell'esplorazione di noi stessi, spesso pensiamo concepiamo le cose come esterne, anche quando parliamo di interiorità e spiritualità.
Il respiro, come molte delle pratiche corporee, ci riporta dentro di noi e ci pone di fronte al drago, ai fantasmi, o a qualunque altro aspetto abbiate dato ai vostri demoni interiori».

lunedì 17 novembre 2014

A domani!


GRAZIE

Grazie ragazzi, grazie al coro Joy perché ieri, anche se improvvisata, di volata e trafelata son stata contentissima di voi, di avervi rivisti, di aver condiviso la Messa insieme, di aver cantato anche se semplici brani ma nell'AMORE! domani pom. h 17,30 alla Mondadori Pinerolo proiezioni ed esercizi sull'uso della voce, tutti invitati!


giovedì 13 novembre 2014

Libera la voce dall'erborista Serena di Pinerolo

Respirare bene è essenziale e cantare è una gioia! venite a sperimentarlo sab. 15 da Serena Castagno, piazza Cavour/via Lequio a Pinerolo: conferenza ed esperienza aperta a tutti. Domenica 16 h 17 raduno del coro Joy per la messa Messa a S. Maurizio, basilica sul colle di Pinerolo. Martedì video-conferenza alla Mondadori.
Per saperne di piùangelica1212.oneminutesite.it

martedì 11 novembre 2014

Stasera seminario di Libera la Voce!

e martedì prossimo, nel tardo pomeriggio alla Mondadori di Pinerolo, proiezioni ed esercizi, ad ingresso gratuito, tutti invitati:

venerdì 7 novembre 2014

qualche info extra per l'alimentazione


alcuni mi han chiesto info sulla tabella anticancro, ecco qui il mio articolo pubblicato su greenme che ringrazio!

http://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/9318-alimenti-anti-cancro

Martedì 11-11 seminario e per chi non può...

Per "Libera la voce" spero di vedervi mart. pross. nella palestrina ristrutturata in via Tabona 4 h 20,30!
Per chi non potesse raggiungerci ci presentiamo ed esercitiamo presso l'Erboristeria di Serena Castagno a Pinerolo sab. 15 h 16,30!
angelica1212.oneminutesite.it

martedì 28 ottobre 2014

in attesa del prossimo seminario....

… "OM - HARI" il mantra della gioia di vivere!
Si ritiene che quando ci si svegli al mattino sia salutare osservare per qualche minuto una luce blu.
Se si vuole prolungare l'effetto caffeina è opportuno abbinare una spremuta di pompelmo, e, per avere più energia, assumere proteine e non solo zuccheri. Quindi da domani: 10 profondi respiri circolari e connessi al risveglio e poi a scelta qualcosa di salubre extra!
angelica1212.oneminutesite.it

sabato 25 ottobre 2014

se non si va avanti?

Siamo tutti in cammino, alla ricerca, ma se ci fermiamo? x riprender fiato ok, ma se stoppiamo e non ce ne accorgiamo, o, peggio, ce ne dimentichiamo? TORNIAMO INDIETRO!
quindi: let's move, diamoci una mossa, anzi, come devo dirlo per essere più efficace?
...  muoviamo il culo!!!!!
per altre info:

mercoledì 22 ottobre 2014

Domani 23 ottobre SEMINARIO di LIBERA la VOCE!

presso la palestrina ristrutturata in via Tabona 4 a Pinerolo, h 20.30 vi aspetto, puntuali!
e in attesa vi faccio il dono di un'immagine speciale, il fiore della vita:
per info e contatti angelica1212.oneminutesite,it

venerdì 10 ottobre 2014

Lasciamoci vibrare


«L'essenza della musica è in quella vibrazione che rimane nell'orecchio quando il cantante ha oramai terminato l'ultima nota e il suonatore ha cessato di sfiorare le corde». (Kahlil Gibran)

... aggiungo: quando dopo aver cantato stando in grownding, attingendo l'energia dalla terra e lasciandola fluire attraverso di noi verso gli altri, osserviamo quell'attimo breve in cui chi ascolta ha ricevuto come un tremito e si lascia sfiorare dalla consapevolezza, è bellissimo, bisogna esser colmi di gratitudine!

venerdì 3 ottobre 2014

Acqua, preziosa!


Mai sprecare l'acqua, preziosissima!
Bere tanto durante il giorno, per star bene, per idratarci e purificarci, ed anche per dimagrire un poco.
Bere sorsi d'acqua quando si usa la voce: è il migliore sollievo, a temperatura ambiente e non gasata o zuccherata. 
Magari con qualche goccia di limone.
Lavarsi sì, ma non lasciare i rubinetti aperti e pure non insistere nel detergere la pelle: si inaridisce. 
Un mio prof. mi fece notare che con l'acqua di uno sciacquone un keniota ci vive per giorni e giorni, forse mesi.


Una breve, splendida storia zen, trovata sul sito di Scaramuccia, un angolo d'Umbria da scoprire.

Si racconta che un giorno Gisan Zenrai Zenji (maestro di Tekisui) stava accingendosi a fare il bagno, nello stesso bagno che ancora oggi si usa a Sogenji. L'acqua era troppo calda per potervi entrare. Gisan Zenrai Zenji chiamò il suo servitore e gli chiese di andare a prendere un secchio di acqua fredda nel pozzo retrostante. Il discepolo trasportò numerosi secchi di acqua fredda fino a quando il suo Maestro gli disse che la temperatura del bagno andava bene. Sentito questo, il discepolo, nel cui secchio era rimasta ancora un po' d'acqua, la rovesciò per terra e mise il secchio da parte. Vedendo ciò, Gisan Zenrai Zenji gridò:
"Sei un idiota! Hai appena gettato il po' d'acqua che era rimasta nel secchio per terra!"
Poi continuò dicendo:
"Nel momento in cui l'hai fatto stavi pensando che si trattava solo di un po' d'acqua rimasta nel secchio, non è vero? Perché non sei andato solo un po' oltre questo pensiero ricordandoti che questo è il periodo più secco dell'anno? Perché non hai gettato l'acqua che ti era rimasta su un albero o un fiore nel giardino? Se lo avessi fatto, quella goccia d'acqua sarebbe diventata la vera vita di quell'albero o di quel fiore! Perché non hai fatto un simile piccolo sforzo?"
Con queste parole aveva redarguito aspramente il suo discepolo. Continuando, disse:
"In ogni goccia d'acqua, non importa quanto piccola essa sia, è compreso il grande valore che l'acqua rappresenta nel suo complesso! Se non comprendi il valore di ogni singola goccia d'acqua, per quanto tu ti sforzi nella pratica non diventerai mai qualcuno che sarà in grado di dar vita alla pratica stessa."
Gisan Zenrai Zenji aveva sempre in mente le poche gocce d'acqua fornite dalla pioggia nel suo villaggio. Vedendo quest'acqua così preziosa sprecata di fronte ai suoi occhi e ricordando l'esperienza della sua fanciullezza, per lui sprecare una sola goccia di un bene così prezioso era come sprecare la stessa propria vita.
Se consideriamo ciò attentamente, egli non si era adirato irragionevolmente: era la sua stessa energia vitale, il suo stesso modo di vivere che era stato gettato via di fronte ai suoi occhi. Per il monaco questa fu una lezione molto importante. A seguito di questo episodio cambiò il suo nome in Tekisui, che significa "una goccia d'acqua". E fu grazie a questa vicenda che egli fu in grado di realizzare la sua illuminazione.


lunedì 29 settembre 2014

C.I.B.O.: la mia formula per star meglio


Acronimo facile da ricordare:

  • C = Crudo
  • I = Integrale
  • B = Biologico
  • O = Ossigeno


Se le prime tre lettere si spiegano da sole, la lettera dedicata all'ossigeno avrebbe bisogno di un lunghissimo discorso: intanto respiriamo fin da ora, da subito, profondamente, rilassando le spalle ed usando il diaframma, e poi, per capire meglio, vediamoci a "Libera la Voce" prossimamente in ottobre nella palestrina di via Tabona 4 a Pinerolo

sabato 27 settembre 2014

W-E depurativo: grazie a Renata ed ai cetrioli!

La mia amica Renata ha un vivaio bellissimo (Vivaio Bertone a Bricherasio, To); due mesi fa mi ha dato delle superpiantine che han prodotto tanti cetrioli dolcissimi. E se non fossero dolci la mia nonna Nannina mi aveva insegnato come togliere l'amaro: si strofina il capolino appena affettato fino a far uscire la schiumetta, poi si taglia un'altra fettina e si rifà, ripetendo tutto dalla sommità opposta. Questo procedimento li rende digeribili e non necessitano di essere posti sotto sale. Crudi e bio in insalata o semplicemente così.

Le prime coltivazioni di questo ortaggio, risalgono a 5000 anni fa ed erano situate ai piedi dell'Himalaya. La pianta, appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee, fu probabilmente introdotta nel bacino mediterraneo dagli Egiziani. Il cetriolo non è solo un semplice ortaggio ma si è rivelato un ottimo alleato per la salute generale dell’organismo. Esso infatti contiene una importantissima sostanza predominante: l’Acido tartarico. Perché è tanto importante questo acido? Perché impedisce ai carboidrati dei prodotti alimentari, immessi nel nostro organismo, di trasformarsi in grassi, ecco perché i dietologi consigliano il consumo del cetriolo nelle diete e a tutti coloro che vogliono mantenere il peso sotto controllo. Gli specialisti suggeriscono addirittura di mangiarlo abbinato al pane integrale per esaltarne totalmente la sua efficacia come prodotto altamente dietetico. Inoltre ha pochissime calorie, è un buon diuretico e un valido disintossicante.
I cetrioli sono ricchi di acqua, per questo motivo vengono ritenuti particolarmente rinfrescanti e depurativi. Questa caratteristica è molto importante per l’attività dei nostri reni. Inoltre hanno pochissime calorie e quindi vengono molto usati nelle diete dimagranti. Contengono provitamina A, le vitamine del complesso B, la vitamina C e sono ricchi di potassio, ferro, calcio, iodio e manganese. Aiutano  i reni ad eliminare i liquidi e le tossine, migliorano l’attività del fegato e del pancreas. La polpa del cetriolo viene utilizzata come diuretico e disintossicante e l’acqua e i sali minerali in esso contenuti, sono molto utili per controbilanciare i cibi acidi. Gli antichi lo utilizzavano inoltre per debellare i vermi intestinali e per abbassare la febbre. Anche per malattie come la gotta, patologia dovuta ad  un accumulo eccessivo di acido urico nel sangue e nei tessuti  (che fa rigonfiare gli arti), i cetrioli vengono ben utilizzati. Gli enzimi contenuti nel cetriolo aiutano l'organismo ad assimilare le proteine, purificano e disintossicano l'intestino. Gli stessi principi attivi aiutano a prevenire anche la formazione di calcoli ai reni e alla vescica. Mangiando regolarmente cetrioli si combatte la costipazione. Inoltre sono anche molto utili per compiere una sorta di pulizia intestinale e per lubrificare le articolazioni. Sono anche a tutti note le proprietà diuretiche, vermifughe, emollienti, antiinfiammatorie e antipruriginose
NB non buttate la buccia ma passatela sulla pelle dalla parte della polpa:  i cetrioli sono tonificanti e rassodanti, il succo si usa per impacchi lenitivi su pelli irritabili.. Infine per ridurre le rughe e rendere la pelle più morbida e luminosa, si può preparare un’ottima maschera facciale utilizzando un cetriolo tritato con olio d’oliva e qualche goccia di succo di limone. Questo trattamento ha azione detergente, riduce e pulisce i pori dilatati o occlusi ed è adatta anche alle pelli più sensibili che non tollerano né sapone né acque dure. 


sabato 20 settembre 2014

Punti taoisti super-concentrati!


Concentriamo il respiro su punti focali che vanno a coincidere con i centri energetici tibetani ed i percorsi dei meridiani “curiosi” taoisti,
con le mani disposte a triangolo su
1º sotto ombelico (passati ricordi)
2º plesso solare  (emozioni e dolori)
3º cuore psichico (apertura alla compassione e liberazione dell’ego)
4º sulla nuca emettendo sul La maggiore (440 hz) il suono “ham” che cura il centro orofaringeo (i canti futuri)
5º sopra il 3º occhio (proiezione della ghiandola epifisi) per aprire il “fiore di loto” bianco dei nostri pensieri
6º al di sopra del capo per sollevare lo spirito.
Su ciascun punto soffermiamoci per 3-4 espiri+inspiri molto lenti e profondi.
Visualizziamo un colore sempre più chiaro fino all'indaco-violetto.
Rimaniamo infine nella posizione di grounding con il respiro spontaneo e rilassato.
ED ORA VI SALUTO! ME NE PARTO IN BICI, CHE C'E' IL SOLE! VI ASPETTO MART SERA DA ME!

giovedì 18 settembre 2014

martedì 23 sera da me!

Vi aspetto per inaugurare i seminari e aggiungo una considerazione presa in prestito e da condividere!
http://www.radicichesostengono.it/esercizi-di-bioenergetica.htm

quindi: appuntamento a casa Beccary, corso Torino 262 Pinerolo
NB c'è ancora posto per il workshop di sabato 27 pv, raccolgo iscrizioni martedì sera!

giovedì 11 settembre 2014

Homepage - Angelica1212: Libera la Voce

Homepage - Angelica1212: Libera la Voce

Workshop confermato!


con la sottoscritta facilitatrice del respiro e della voce
angelica1212.oneminutesite.it
con Alessandro Falco vocal coach presso la scuola d'arte Tedacà di Torino
http://www.tedaca.it/

lunedì 8 settembre 2014

Presentazione dei prossimi eventi

Tutti invitati alla presentazione gratuita dei prossimi seminari di "Libera la voce" che ripartiranno il 23/9, e per l'appuntamento specialissimo del Workshop di canto terapeutico e dell'anima, con Alessandro Falco, presso "Altro Livello" a Pinerolo in stradale Valpellice.
Provare per stare meglio da subito.
E per saperne di più
angelica1212.oneminutesite.it

lunedì 1 settembre 2014

Evento in arrivo...


venerdì 29 agosto 2014

Stiamo preparando un evento bellissimo....

...unendo le forze: canto terapeutico e canto dell'anima!
fine settembre a Pinerolo

lunedì 28 luglio 2014

Prima di salutarvi, l'ultimo canto-soffio taoista: HSSSSSIIIIIIIIIIIIIIII

Legato alla stagione non stagione intermedia, sesto suono, forse il più significativo, non legato a colore, perché è un colore non colore, è talmente spirituale da essere etereo. Si emette, insistendo sull'espiro e sulla "s" come in un soffio, con la nota del mi alto - il mi cantino della chitarra - alternandolo a quello di due ottave basse, stando in grownding e andando a caricare di elettricità il meridiano chiamato maestro del cuore e con esso il triplice riscaldatore, agendo quindi sulla nostra essenza vitale, ma anche sull'udito, su tutto l'apparato orofaringeo, sul legame tra le nostre azioni ed il nostro cuore, attraverso la mano sinistra.
Questo suono unisce terra e cielo.
Propongo la sonata per pianoforte n. 30 in mi maggiore, op. 109 di L. V. Beethoven, un vero chef d'oevre di musica appassionata e romantica.
https://www.youtube.com/watch?v=jCz0u110294
Per chi preferisce la musica leggera vi passo un altro capolavoro....
https://www.youtube.com/watch?v=wB_vjpRhLxM&list=RDwB_vjpRhLxM


e se non vi basta, venite chez moi

lunedì 21 luglio 2014

Il 5º suono taoista, di purificazione e guarigione

Sonorizzando un do maggiore, emettendo come un soffio liquido dalle labbra, ed immaginando l'acqua che purifica, la pioggia che picchietta sull'ardesia, con un colore nero inteso come assenza di luce da cui si riemerge in una seconda nascita. Con i piedi ben saldi a terra, le ginocchia leggermente flesse, il bacino morbido, stando in grounding quindi,  immaginiamo i nostri piedi "interiori" i reni che filtrano e lavorano nel silenzio, come le radici nella terra; poniamo le nostre mani sui fianchi, le dita verso la schiena, e stiamo assorti in questo canto.
Per aiutarci nella vibrazione sonora, se non abbiamo a disposizione uno strumento, emettiamo il canto-soffio intonandoci su una melodia con la nota portante, come il quartetto per archi n. 9 in do maggiore o. 59 n. 3 "Razumovsky" di L.V. Beethoven.https://www.youtube.com/watch?v=edpdzPVs5NQ

Per saperne di più o per cantare con me: angelica1212.oneminutesite.it

venerdì 18 luglio 2014

Il quarto suono taoista: il CH'I

Il suono più bello, da cantare immaginando la lama che fende la seta, sotto la luce bianca della luna....
Andiamo così a purificare il ns intestino ed a risanare i polmoni, raccogliendo l'energia vitale che entra a far parte della nostra vita grazie alla respirazione profonda.
Il "sol" è un suono centrale, liscio e colmo di vibrazioni.
Se ci occorre un aiuto per cantarlo:
il Gloria in Sol maggiore della Messa di Franz Shubert
https://www.youtube.com/watch?v=bZPDllMsRiE

… oppure, per scegliere un brano che ci è più vicino: "il mio canto libero", di Lucio Battisti, è ok
angelica1212.oneminutesite.it

lunedì 14 luglio 2014

"Libera" in vacanza



Sabato eravamo qui! le migliori, vero?
grazie davvero di cuore!

martedì 8 luglio 2014

Il terzo canto curativo taoista

Riempiamo i nostri occhi interiori di luce gialla, la luce del sole che in questi giorni si fa desiderare, poniamo le mani sul lato sinistro del nostro addome, sotto il costato, ed avvolgiamo di tepore la nostra milza, organo legato secondo gli antichi maestri cinesi ad un viscere particolare, lo stomaco. 
Quietiamo le tensioni emettendo una "ü" lunga lunga nell'espiro. Se non riusciamo a cantare il La maggiore, su 440 hertz, ascoltiamoci la Sonata in La maggiore per pianoforte K331 di W.A. Mozart. 
https://www.youtube.com/watch?v=kNJitmxzPMc

Visualizziamo il meriggio inoltrato, i campi dorati sfiorati dalla brezza del nostro pensiero, i monti che si accendono ancora di luce verso il calar del sole, come nella splendida poesia di Emily Dickinson:

«Inosservati s'allungano i monti -
le sagome di porpora levate
senza sforzo o stanchezza -
senza aiuto né plauso -
Sui loro volti eterni -
nell'oro che dilegua -
in perfetta letizia il sole indugia
cercando compagnia per la sua notte».

sabato 5 luglio 2014

Il canto-soffio che cura


Il secondo canto che propongo si emette come un soffio, emettendo una "e" aperta, sorridendo, sollevando gli angoli esterni della bocca; visualizziamo il nostro cuore psichico avvolto di calore rosso, ponendo le mani giunte sul petto. La nota che dovremmo cantare è il si, preferirei il si bemolle maggiore. E, non avendo a disposizione gli strumenti musicali, vi invito ad ascoltare Shubert, la sonata per pianoforte in Si b+, D960 ricca e cantabile, profumata dei frutti dell'estate, i frutti rossi e saporiti di questa stagione. Shubert morì giovanissimo, a soli 32 anni, ma c'è tantissima vita nella sua musica!



venerdì 4 luglio 2014

Cantiamo i suoni taoisti per guarire!

Il primo suono che propongo viene "accordato" sul la maggiore e pronunciato protundendo le labbra, con un lungo espiro e la ü chiusa! è legato alla stagione della primavera, della rinascita: quindi visualizziamo lo sbocciare dei fiori, i prati verdi ed il cielo azzurro, avvolgendo di vibrazioni di guarigione il lato nostro lato destro, con le mani posate all'altezza del fegato.
Siccome il la assoluto non è una cosa comune e non tutti hanno uno strumento in casa, o una campana tibetana sul fa+, teniamo presente che esiste molta meravigliosa musica "occidentale": godiamoci la sonata in Fa di L.van Beethoven, sonata n. 5 op. 24, composta ai primi dell'800 e guarda caso chiamata "la primavera"

https://www.youtube.com/watch?v=KdzmXCPLsU8

lunedì 30 giugno 2014

... gocce di memoria

Le nostre memorie non sono fotografie e nemmeno fascicoli archiviati in un cassetto: sono soggette alle emozioni ed alle sensazioni fisiche che rievocano; riflettono gli stati d'animo di quando si sono create e pure le costruzioni di pensiero che vi abbiamo edificato su.
Una sull'altra le trasformiamo e ci trasformano.
Mettiamo in pace le nostre memorie con un bel respiro, non solo le memorie della mente, ma anche le memorie cellulari. Il corpo ricorda. Il respiro purifica e pacifica.
Dunque. Prendiamo fiato.
Ci vediamo domani, via Tabona 4 a Pinerolo, h 20,30, vi aspetto.
angelica1212.oneminutesite.it

martedì 17 giugno 2014

7º seminario: respiriamo già meglio!

angelica1212.oneminutesite.it
NB: possono intervenire anche coloro che non hanno seguito gli altri: il percorso è progressivo ma ogni volta è nuovo, per tutti!

giovedì 12 giugno 2014

Tutti invitati!


saranno presente anche alcuni del coro Joy e dei miei giovani allievi!
angelica1212.oneminutesite.it

giovedì 5 giugno 2014

Ricapitoliamo i suoni taoisti

Ogni suono ha un effetto benefico sull'organo (yin) o sul viscere (yang) ad esso associato.
Attenzione: da emettere come in un soffio, se si riesce nelle note suggerite, in ottave alternate.
altre info su: angelica1212.oneminutesite.it

martedì 3 giugno 2014

anticipo su Libera la voce, stasera 3 giugno h 20,30

vi racconto una storia:
C'era una volta un guerriero, stanco della propria vita violenta, e avendo visto un
monaco intento a meditare sul ciglio della strada, gli domanda che
cosa siano il paradiso e l'inferno. Il monaco non risponde e il
guerriero continua a porre la stessa domanda sempre più adirato
dal silenzio, fino a quando il monaco con decisione gli dice che non
ha nessuna intenzione di parlare con chi non può capire. Il
guerriero, fuori di se dalla rabbia, estrae la spada e sta per
uccidere il monaco che, guardandolo negli occhi, dice: “Ecco,
questo è l'inferno”.
Il guerriero è colpito e in quell'istante, mentre percepisce il senso
profondo di quelle parole, il monaco continua “E questo è il
Paradiso”.
La coscienza delle proprie emozioni è il primo passo verso il
cambiamento e verso la guarigione.

lunedì 26 maggio 2014

Vocalizzare in spazi diversi…

… ma molto diversi, è un'esperienza inesprimibile!!!
Vi ho pensati tutti, anche da laggiù!

lunedì 12 maggio 2014

Esercizio di purificazione


Nel ringraziare il team "Libera la voce" per il bellissimo workshop condiviso all'aria aperta sabato pomeriggio propongo a loro innanzitutto, ma a chiunque ne fosse interessato un esercizio per stare meglio.


Concentriamo il respiro su punti focali che vanno a coincidere con i centri energetici tibetani ed i percorsi dei meridiani “curiosi” taoisti,
con le mani disposte a triangolo su
1º sotto ombelico (passati ricordi)
2º plesso solare  (emozioni e dolori)
3º cuore psichico (apertura alla compassione e liberazione dell’ego)
4º sulla nuca emettendo sul La maggiore (440 hz) il suono “ham” che cura il centro orofaringeo (i canti futuri)
5º sopra il 3º occhio (proiezione della ghiandola epifisi) per aprire il “fiore di loto” bianco dei nostri pensieri
6º al di sopra del capo per sollevare lo spirito.
Su ciascun punto soffermiamoci per 3-4 espiri+inspiri molto lenti e profondi.
Visualizziamo un colore sempre più chiaro fino all'indaco-violetto.
Rimaniamo infine nella posizione di grounding con il respiro spontaneo e rilassato.
Prossimo seminario 3 giugno h 20,30 in via Tabona 4 a Pinerolo
Altre info su: