sabato 30 gennaio 2016

dopo i tanti sì, ecco i no per chi soffre di reflusso gastro-esofageo

e mi raccomando: prima di cantare non si mangia, non si beve caffé o té, bibite gasate... solo tisane o acqua pura...
    1.    Arancia e succo d’arancia
    2.    Limone
    3.    Limonata
    4.    Pompelmo e succo di pompelmo
    5.    Mirtilli
    6.    Pomodori
    7.    Cibi piccanti
    8.    Purè di patate
    9.    Patate fritte
    10.    Patate in insalata
    11.    Cioccolato
    12.    Caramelle
    13.    Patatine in busta
    14.    Biscotti al burro
    15.    Biscotti al cioccolato
    16.    Frittelle
    17.    Cioccolato
    18.    Condimenti grassi
    19.    Spalla di manzo
    20.    Lombo di manzo
    21.    Pollo fritto
    22.    Pesce fritto
    23.    Pasta con formaggio
    24.    Panna acida
    25.    Gelato
    26.    Formaggio molle fresco
    27.    Liquori
    28.    Vino
    29.    Caffè

    30.    Tè
Sottolineo che per me il limone non sarebbe da eliminare, perché è acido in bocca ma non nel corpo; sulle proprietà dell'acido citrico che veicola sostanze buone e difende l'organismo, sull'acido ascorbico antiossidante, faremo un approfondimento.
angelica1212.oneminutesite.it

venerdì 29 gennaio 2016

alimenti sì per chi soffre di reflusso!

Reflusso: alimenti sì
1.    Mela e succo di mela
2.    Mela essiccata
3.    Banana
4.    Carote
5.    Cavolo
6.    Piselli
7.    Broccoli
8.    Fagioli verdi
9.    Patate bollite
10.    Pane bianco (attenzione alle intolleranze)
11.    Pane di segale
12.    Riso integrale
13.    Riso raffinato
14.    Cous cous (attenzione alle intolleranze)
15.    Crackers dolci (attenti ai grassi ed all'olio di palma usato come staccante)
16.    Crackers salati (attenti ai grassi ed all'olio di palma usato come staccante)
17.    Dolci di riso (attenzione alla glicemia)
18.    Cereali all’avena
19.    Cereali alla crusca
20.    Patate al forno
21.    Biscotti senza grassi
22.    Liquirizia (no in presenza di ipertensione)
23.    Carne magra
24.    Bistecca
25.    Petto di pollo
26.    Bianco d’uovo
27.    Pesce fresco (no in presenza di allergia agli omega 3)
28.    Formaggi cremosi senza grassi (attenzione alle intolleranze)
29.    Feta
30.    Formaggi di capra
31.    Formaggi alla soia (non esagerare: la soia spesso è ogm)
32.    Acqua minerale
angelica1212.oneminutesite.it

venerdì 22 gennaio 2016

Condividere, share, compartire, partager...

angelica1212.oneminutesite.it

giovedì 21 gennaio 2016

Le parole evocatrici

Durante lo scorso seminario abbiamo scritto e sparso parole su fogliettini e poi scelto quelle che abbiamo sentito più nostre, quelle che evocano sensazioni e desideri in noi, obiettivi da raggiungere, compiti da svolgere, energie da potenziare, punti da sottolineare. A me sono "capitate" «Amore» e «Percezione». Oltre a quelle condivise, queste sono proprio mie.
"La risposta è nel vento"..... (Blowing'in the wind)

Pensiamole anche in musica. Postatemi cosa vi emoziona e datele un nome! incomincio con una canzone brasileira che amo: Fossati l'ha ben tradotta, e la Mannoia ben interpretata: la proposi a due cari amici con cui si fa bossa nova e anarchia, ma uno di loro l'aveva già stampata: «percezione a distanza».
Eccola qui.
https://www.youtube.com/watch?v=1_CFpZCm1zU&feature=share

sabato 16 gennaio 2016

Ernia iatale e reflusso gastrico influenzano il respiro e la voce

Alcuni miei allievi/e lamentano disturbi dovuti alla presenza di ernia iatale o di reflusso gastrico esofageo o di entrambi, rilevate dai medici e già sotto cure specifiche. Purtroppo queste patologie vanno ad influenzare le funzioni respiratorie e la vocalità.
Innanzitutto di che cosa si tratta quando si parla di ernia iatale. Ve lo spiego in modo molto semplice. Lo iato è un forellino a sinistra nella parete del diaframma attraverso cui passa il tubo digerente, l'esofago, ed aderisce perfettamente al diaframma. Lo stomaco sta sotto il diaframma. Quando si forma l'ernia, ossia lo iato si allarga, per sforzi fisici, obesità o altro, anche lo stomaco si infila in questo spazio. A volte rientra e nessuno se ne accorge, a volte sale e scende, a volte rimane intrappolata ma in misura minima, a volte crea problemi maggiori.

Il reflusso è provocato dal fatto che la valvolina posta tra esofago e stomaco non funziona bene. I sintomi sono bruciore di stomaco, rigurgito, acidità. I succhi gastrici che servono per digerire risalgono e infiammano la mucosa che riveste l'esofago, producendo aerofagia e vomito.

Non è questa la sede per spiegare o curare né sta a me farlo. Ma entrambe queste patologie vanno ad influenzare respiro e voce. Raccomando pertanto di rivolgersi al medico curante per le cure specifiche. Per quel che mi riguarda invece: respiro diaframmatico e respiro pelvico, lento e profondo, diminuiscono i disagi fisici. Il lavoro fisico volto ad eliminare blocchi e tensioni fa sì che si migliorino i risultati anche a carico di questi disturbi. Attenzione ai cibi zuccherati, acidi, eccitanti, gasati, alcolici: tutti da evitare. Dedicherò un paragrafo solo per questo. Migliorando la vostra digestione migliorate la vostra voce. Anche un consulto da un bravo osteopata può dare grandissimi risultati. Ne conosco personalmente che hanno risolto. Tanto è legato alla postura o a cause emotive di cui le cellule conservano memoria. Andiamo a sciogliere queste redini e liberiamo la voce!

lunedì 11 gennaio 2016

Amen Amen

Amen Amen

https://www.youtube.com/watch?v=cNoKFcQZL5c

sabato 9 gennaio 2016

Le emozioni sul tratto vocale!

Stamattina mi sono svegliata con queste parole di una canzone dei Liftiba in testa:
 “L'alba è un miraggio, che mi esplode dentro. Mi scuserai se parlo una lingua diversa. 
Un anno è un secolo365 croci". 
Ho pedalato nel grigiore fino all'ufficio con le note di Pelù. Non è da me! 
che nostalgia per il mare...


https://www.facebook.com/ro.ma.9406417/videos/1729128500652552/?pnref=story

Ho inserito qui il video di un collega argentino, Rodrigo Maximiliano Jerez, di cui in coda allego il video del sito: dimostra come il tratto vocale fisico viene alterato dalle emozioni che intervengono durante la fonazione.
Come dico spesso citando Jill Purce: "La voce è la chiave della trasformazione spirituale".
Non a caso nei riti e nelle celebrazioni legate allo spirito si canta.
La canzone veicola le nostre emozioni. Queste vibrazioni operano sul corpo fisico.
Allora vi auguro buona domenica chiedendovi: che cosa sentite? quale emozione viene a galla? a quale canzone vi riconduce? scrivetemi

angie_pons@yahoo.it
angelica1212.oneminutesite.it

https://www.youtube.com/watch?v=jQFxWXRjBU4

lunedì 4 gennaio 2016

Reportage di Capodanno a Frabosa con mio marito Mauro, sostenuti da Lodovico Marchisio e gli amici del Cai!





sabato 2 gennaio 2016

Il timo: l'antibiotico naturale per la gola

Nel nostro peregrinare tra i boschi della Liguria ho raccolto del timo fresco, erba officinale con grandi proprietà: consiglio i fumenti per migliorare il colorito della pelle dopo le feste, liberare i pori e dare una sferzata di energia, placare i disturbi delle vie respiratorie e calmare la tosse, oltre ai dolori mestruali ed ai reumatismi. Inoltre è un buon digestivo. Quindi una buona tisana per iniziare l'anno nuovo, ricordando il the nerissimo nel deserto del Wadi Rum, reso più intenso ed aromatico con foglie di menta e di timo. Ora ricordo che mi ero causata una brutta distorsione nella bioriserva di Dana pochi giorni prima e già lì l'omino che ci accompagnava, per aiutarmi a rimettermi in piedi, mi preparava il timo! OTTIMO!
angelica1212.oneminutesite.it

Vi aspetto il 5 sera per il primo seminario del 2016!

angelica1212.oneminutesite.it